Prof. Alberto Roggia

COLLAGENASI nella cura della Fibrosi dei corpi cavernosi del pene e della Induratio Penis Plastica: indicazioni , controindicazioni e risultati nell'utilizzo di Collagenasi (Xiapex, Xiaflex, ...)

Nella Fibrosi dei corpi cavernosi del pene e nella  Induratio Penis  Plastica le strategie di cura sono diverse caso per caso, in quanto devono essere sempre “ personalizzate” cioè  su “misura” del singolo paziente,  come da consigli e prescrizione da parte dello Specialista Andrologo o Urologo-Andrologo.
Le due patologie indicate sopra hanno una loro evoluzione naturale se non venissero adeguatamente curate,   e richiedono terapie varie  “ MULTIMODALI”  che siano indirizzate a vari specifici “obbiettivi o bersagli  (   come sono ben illustrati e spiegati  in vari articoli  in questo stesso sito e di cui si consiglia la lettura:  vedi consigli di lettura a fondo pagina di questo articolo, con particolare riferimento all'articolo inerente   “tutte le cure ed i loro risultati” )  che si possono schematicamente qui  sintetizzare come segue :

  1. bloccare  anzitutto ,  cioè  “ disattivare  o  spegnere” ,  la patologia che ha la caratteristica di essere  sempre “ evolutiva “  sia pure  con periodi  di quiescenza  ma  facilmente  seguiti da rapide riattivazioni o riaccensioni , e se non fosse tempestivamente curata diventerebbe “cronica”.   Si deve mirare a fare sì che la malattia possa essere tempestivamente “spenta” per cui è importantissimo  poter  intervenire prima che la patologia diventi “cronica”,  perchè qualora la malattia si fosse cronicizzata le cure avrebbero decisamente minor possibilità di essere efficaci !
  2. ridurre la rigidità del tessuto patologico cioè migliorare la elasticità delle aree fibrotiche e delle placche , mirando pertanto a portare il valore di Kpa verso la normalità .
  3. regredire la patologia nel senso di ridurre le dimensioni della aree fibrotiche e delle placche sia nelle loro lunghezza (indicata  in termine scientifico come dimensione cranio-caudale) sia nella loro larghezza e spessore .
  4. migliorare la vascolarizzazione arteriosa e venosa.
  5. nei casi con incurvamento del pene in fase di erezione che ostacoli o renda difficoltoso il rapporto sessuale sono indicate strategie di cura specifiche  ed adeguate al singolo caso clinico, oltre alla cure indicate per i quattro obbiettivi sopra indicati .

Se l'angolo di curvatura cioè il grado di deviazione del pene  è elevato , è possibile ricorrere sia ad interventi chirurgici di raddrizzamento  (indicati come  Ortocorporoplastiche ) ,  sia ad iniezioni endo-lesionali  cioè  intra-placca  di  COLLAGENASI   (esempio   Xiaflex , Xiapex ,  …) che è un enzima (Clostridium Histolyticum) in grado di degradare le varie componenti del collageno .
Occorre , in tale evenienza,   una accurata valutazione dello Specialista Andrologo o Urologo-Andrologo che potrà  consigliare la cura chirurgica anziché quella iniettiva , o viceversa, valutando le corrette e specifiche indicazioni, oltre i possibili effetti negativi collaterali indesiderati ,  ed i vari  esiti e  risultati ,  in un preciso dettagliato “consenso informato”  in cui lo Specialista illustra le varie strategie di cura , tutte le  possibili alternative terapeutiche, specificando al paziente che non può esserci certezza del risultato terapeutico e che non è possibile garantire la percentuale di miglioramento e la durata del miglioramento stesso , mentre il paziente nel contempo deve essere conscio  che le proprie aspettative non possono avere la certezza di essere assicurate con  tali terapie, sia farmacologiche che chirurgiche.
Da tutto ciò è ben evidente che il trattamento iniettivo farmacologico con Collagenasi  non trova indicazione come  “ primo farmaco “ da utilizzare nella cura della fibrosi della albuginea dei corpi cavernosi  e della Induratio Penis Plastica , essendo indicata sempre una strategia di cura “MULTIMODALE” che utilizzi varie cure ( farmacologiche , fisiche ecc. ) tra loro abbinate che sinergicamente agiscano per ottenere il migliore risultato.


Infatti  il primo obbiettivo deve comunque essere rivolto a ” bloccare “ la infiammazione  (cioè “spegnere la patologia” , perchè  in caso contrario la malattia diventerebbe  facilmente “ cronica” )  : infatti la infiammazione  è il punto di partenza della malattia   che  , se non tempestivamente curata,  consente la evoluzione continua della patologia verso il quadro “cronico”  per cui occorrono cure anzitutto per disattivare e bloccare la infiammazione ma pure associate ad altre varie cure al fine anche di ridurre le dimensioni delle placche ed aree fibrotiche, e migliorarne la elasticità valutata secondo la scala Kpa.
Inoltre è bene che la correzione  dello incurvamento sia  consigliata ed attuata solamente quando la malattia è  “ stabilizzata”  quindi  “ bloccata nella sua evoluzione naturale “, cioè  “ a  malattia spenta”  ,  e non più in progressione :  infatti se il processo infiammatorio, che il punto di partenza della malattia è ancora in atto , la correzione dello incurvamento (sia con collagenasi sia con intervento chirurgico)  potrebbe essere destinata all' insuccesso.

                                   -------------------------------------------------------

Si consiglia la lettura dei seguenti articoli sulla fibrosi e  Induratio Penis Plastica con tutte le terapie del caso ed i loro risultati :


Il lettore potrà approfondire tutti gli argomenti andrologici, deficit sessuali maschili e disfunzioni erettili maschili navigando in: www.andrologiadisfunzionierettili.ch