Prof. Alberto Roggia

Interviste televisive

In recente trasmissione televisiva di Medicina 33 di RAI- DUE il Dott.Onder intervista il Prof. Alberto Roggia sulla nuova tecnica chirurgica operatoria adottata ed introdotta dal Prof Roggia nella chirurgia radicale del tumore alla prostata che consente la migliore qualità di vita al paziente , mantenendo una minzione normale, senza pertanto incontinenza urinaria, ed una normale attività sessuale in moltissimi casi. Tale intervento, messo a punto dal Prof Roggia , viene effettuato mediante microscopi frontali o lenti telescopiche al fine di una visione ottimale ed ingrandita del campo operatorio e ciò consente l'utilizzo di strumentazione finissima e delicata di microdissezione che consente di conservare lo sfintere interno vescicale e i nervi della erezione nella stragrande maggioranza dei casi.
In “Filmati Rai” si può prendere visione dell'intervento chirurgico sopra indicato effettuato dal prof. Roggia e registrato appositamente da RAI- DUE in Medicina33.

Altre interviste televisive in Rete 55 e Telesettelaghi in cui il Prof Alberto Roggia illustra le tecniche chirurgiche mini-invasive per via endoscopica nella ipertrofia prostatica benigna e le tecniche chirurgiche radicali complete in caso di tumore alla prostata.

RAIDUE - MEDICINA 33: Nuova tecnica chirurgica per la cura del tumore prostatico

Il Dott. Onder di Medicina 33 intervista il Prof. Roggia sulla nuova tecnica chirurgica da lui adottata nella cura del tumore prostatico mediante strumentazione di microdissezione e utilizzo di lenti telescopiche e microscopi frontali.

 

Intervista sulle malattie della prostata e la loro cura

Vengono illustrate le principali patologie a carico della prostata, dalla infiammazione all’ingrossamento benigno al tumore e vengono evidenziate le terapie più moderne sia mediche che chirurgiche con particolare riferimento alla prostatectomia radicale per tumore effettuato con lenti telescopiche di ingrandimento e strumentazione finissima”da gioielliere” ai fini di conservare sia la perfetta minzione urinaria che l’attività sessuale. Invece nell’ingrossamento benigno prostatico o ipertrofia prostatica benigna la chirurgia è attuata sempre con tecnica mini-invasiva, e pertanto attraverso l’uretra e senza l’utilizzo del bisturi, anche in prostate di notevole volume.

 

Le patologie della prostata e le strategie terapeutiche

Nell’intervista il Prof.Roggia segnala le cure più moderne nell’ingrossamento benigno della prostata effettuate sempre per via naturale-endoscopica e pertanto senza tagli chirurgici. Nella prostatectomia radicale per tumore si evidenzia come effettuando l’intervento con uso di strumentazione finissima “da gioielliere” e apparecchiatura di amplificazione d’immagine mediante telescopi si possa ridurre al minimo i rischi di incontinenza e impotenza.